home » diritti » Spagna: sospeso Schengen e reparti antisommossa per il vertice Bce

Spagna: sospeso Schengen e reparti antisommossa per il vertice Bce

20 aprile 2012versione stampabile

Andrea Leoni

Catalogna, Paesi Baschi e Stato spagnolo si stanno preparano ad una primavera calda quanto a manifestazioni di protesta. Si inizia il 3 maggio a Barcellona con i presidi contro la riunione sulla politica monetaria della Banca centrale europea.

Il 12 maggio, sempre a Barcellona, manifestazione internazionale in vista della tre giorni di azione Europea contro ‘il regime di crisi e le istituzioni internazionali che la hanno generata e che ora la governano’, che si svolgerà a Francoforte dal 15 maggio. Infine, sempre il 15, l’appuntamento che celebra un anno dalle prime manifestazioni degli indignados, ovvero quando migliaia di giovani da Madrid, Barcellona e poi in tutta Spagna, si accamparono nelle città  “contro il sistema”. Preoccupanti sono le misure che il governo spagnolo aveva discusso nei giorni scorsi dal quale ne è uscito un dibattito che abbiamo raccontato qui.
I nuovi provvedimenti, per ora solo annunciati, hanno avuto un aggiornamento grazie alle dichiarazione del ministro della Giustizia, Alberto Ruiz-Gallardon, e di quello degli Interni, Josè Fernandez Diaz. I due hanno parlato dell’ipotesi “carcere a vita”, promettendo la non introduzione della condanna per “resistenza passiva” nei nuovi provvedimenti concernenti la giustizia.

Dalla teoria alla pratica: il governo di Rajoy ha deciso la sospensione dell’accordo di Schengen che stabilisce la libera circolazione di persone nel territorio dell’Unione Europea. La misura è stata presta in vista della riunione della Banca centrale europea a Barcellona il prossimo 3 maggio, secondo quanto informa Cadena Ser. Il provvedimento avrà effetto solo sui valichi di frontiera tra Spagna e Francia, dai Paesi Baschi alla Catalogna. Non è ancora stato deciso, però, per quanti giorni sarà sospeso il trattato. Il vertice di politica monetaria che si svolgerà nella sede della Banca centrale spagnola, vedrà presenti oltre al presidente, Mario Draghi, e al vicepresidente della Bce, Vitor Constancio, anche  il resto del comitato esecutivo dei governatori delle banche centrali dei 17 paesi della zona Euro, che discuteranno di temi come la modifica tassi di interesse. Da quando è entrato in vigore il trattato è stato momentaneamente interrotto solo per la celebrazione di grandi eventi, dai matrimoni reali e per i vertici internazionali.

Secondo fonti del ministero degli Interni il governo avrebbe deciso di triplicare il numero di agenti che solitamente partecipa a cerimonie simili a queste.

La polizia intanto ha arrestato ieri diverse persone sospettate di essere coinvolte negli scontri durante lo sciopero generale del 29 marzo, il tutto è stato confermato dalle stesse forze di sicurezza che però si rifiutano a rendere noto quanti raid sarebbero in corso. Al momento si ha notizia di quattro arresti a Barcellona e due a Tarragona. Altre 14 persone accusate di disordine pubblico sono state arrestate a Pamplona.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>