home » blog » a Quinta’s weblog

Nasce l’Edicola Italiana, consorzio di editori per la vendita online di prodotti editoriali digitali

Stefano Quintarelli
Nasce Edicola Italiana, consentirà agli utenti/lettori di acquistare semplicemente, in un unico luogo online e in formato digitale, i prodotti giornalistici preferiti, esattamente come avviene ogni giorno con quotidiani

Mediaset si dimentica di rinnovare il dominio .com

Stefano Quintarelli
Mediaset perde il dominio .com: è stato acquistato dal Sig. Didier Madiba, residente nel Delaware. I termini media e set sono parole comuni, non suscettibili di protezione

TAV: il tunnel tra due mondi

Stefano Quintarelli
Il tunnel della TAV è stato deciso quando il mondo era diverso. Ciò detto penso che l'esito sia scontato; per definizione, lo Stato è sopra chiunque altro, comanda ed

Fava fa il furbo e ci riprova con il SOPA all’italiana. #stopPIPA

Stefano Qintarelli
Fava fa il furbo e ci riprova con il SOPA all'italiana. L’Onorevole leghista finge di ignorare la posizione del resto del Parlamento e spera che la pioggia di emendamenti

Qualche considerazione sul Ddl Butti

Stefano Quintarelli
Qualche considerazione sul ddl Butti: in effetti la sua presentazione un sopracciglio lo fa alzare quando dice...

#twittercensura

Stefano Quintarelli
Twitter adesso e’ in grado di cancellare contenuti di utenti specifici da paesi specifici. Di fatto, quindi, la decisione di Twitter, oggi, riduce lo spazio di libertà, anche nei

Google cambia le proprie regole della privacy

Stefano Quintarelli
Google cambia le proprie regole della privacy. Sono proprio curioso di vedere se passerà in cavalleria

Una breve osservazione su SOPA e la scarsa riflessione della politica

Stefano Quintarelli
Càpita che un giornale online, anche importante, violi il copyright. Càpita perchè ci sono moltissime persone coinvolte, perchè qualcuno non segue bene le regole e perchè a volte

Circa i PC e Internet meno aperti e liberi (aka vietato calpestare il prato)

Stefano Quintarelli
Circa i PC e Internet meno aperti e liberi (aka vietato calpestare il prato)