home » economia » Un numero crescente di europei emigra verso il sud del mondo

Un numero crescente di europei emigra verso il sud del mondo

21 December 2011versione stampabile

Decine di migliaia di greci, irlandesi e portoghesi hanno lasciato nel corso dell’anno i propri Paesi di origine, alla ricerca di migliori opportunità di lavoro, soprattutto nell’emisfero meridionale. Fenomeno in crescita anche in Spagna e Italia.

Il Guardian riporta che nel 2011, 2.500 cittadini greci sono emigrati verso l’Australia e altri 40 mila vorrebbero fare lo stesso. Secondo l’ufficio centrale di statistica irlandese alla fine dell’anno saranno 50 mila le persone che avranno lasciato l’Irlanda nel 2011, la maggior parte verso l’Australia e gli Stati Uniti.

Il ministro degli Esteri portoghese riporta che almeno 10 mila persone si sono trasferite in Angola. Il 31 ottobre, c’erano poco meno di 98 mila portoghesi registrati nei consolato di Luanda e Benguela, quasi il doppio del 2005.

I portoghesi si muovono anche verso le altre ex colonie, come il Mozambico e il Brasile. Secondo il governo brasiliano il numero di cittadini portoghesi che vivono legalmente nel Paese sono passati da 276 mila del 2010 a quasi 330 mila.