home » esteri » Arabia Saudita, stipulato l’accordo per la vendita di sistemi di difesa Usa

Arabia Saudita, stipulato l’accordo per la vendita di sistemi di difesa Usa

30 December 2011versione stampabile

Gli Stati Uniti hanno definito l’accordo, approvato dal Congresso statunitense un anno fa, con l’Arabia Saudita per la vendita di sistemi di difesa. Il contratto ha un valore di quasi 30 miliardi di dollari. Da Honolulu, località delle sue vacanze natalizie, il Presidente Usa Barack Obama ha voluto dare, con la conclusione delle trattative che si protraevano da parecchio tempo, un segnale di forza a Teheran, dopo le minacce di questi giorni di chiudere lo stretto di Hormuz, importantissima via del greggio.

L’accordo, della durata di 10-15 anni, prevede la vendita di 84 aerei da combattimento F-15 prodotti dalla Boeing, che verranno consegnati a partire dal 2015, e l’ammodernamento di 70 aerei che fanno già parte della flotta militare saudita. Inoltre saranno fornite munizioni, componenti di ricambio e addestramento per diversi anni. Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, nell’ufficializzare l’intesa, ha sottolineato che la vendita darà “un impiego a 50.000 lavoratori americani, in un periodo di elevata disoccupazione”.

Un accordo di cooperazione militare tra Usa e Arabia Saudita è un messaggio per l’Iran, la principale minaccia alla sicurezza dell’area, in un momento particolarmente delicato per la politica internazionale. Andrew Shapiro, un alto funzionario del Dipartimento di Stato, ha detto che l’accordo vuole essere “un forte messaggio ai Paesi dell’intera zona: gli Stati Uniti continueranno ad impegnarsi per la stabilità del Golfo e del Medio Oriente”. Nel suo comunicato la Casa Bianca ha sottolineato che questo accordo “rinvigorisce il già solido e duraturo rapporto tra Stati Uniti e Arabia Saudita”.