home » italia » Truffatore italiano trovato tra i ribelli in Libia

Truffatore italiano trovato tra i ribelli in Libia

13 January 2012versione stampabile

Un truffatore italiano che in alcuni anni ha accumulato un tesoro milionario vendendo a più persone la stessa barca è stato scovato dall’Interpol tra le file dei ribelli libici.

Giulio Lolli, bolognese, a Rimini faceva il concessionario di yacht: con la  colossale truffa che ha escogitato ha sottratto più di 120 milioni di euro a clienti e società di leasing. Fino a quando è stato scoperto dalla Guardia di Finanza e si è dileguato nel nulla su uno yacht superlusso. Evitò così l’arresto in Italia ma dopo qualche mese venne arrestato in Libia e portato nel carcere di Tripoli. Approfittando dei disordini del Paese riuscì ad evadere e iniziò a combattere al fianco dei ribelli per la liberazione della Libia dalla dittatura del colonnello Muammar Gheddafi.

L’Interpol fa sapere che ora il Lolli sta attendendo che la Corte suprema libica si pronunci sull’estradizione in Italia.

One Response to Truffatore italiano trovato tra i ribelli in Libia

  1. el azzaharita

    17 January 2012 at 12:48

    così, anche lui, avrà la possibilità di dimostrare: come evade un italiano! Nel nome di Allah! potente e misericordioso.