home » diritti » Protesta Servirail, Giuseppe Gison scende dalla torre

Protesta Servirail, Giuseppe Gison scende dalla torre

23 January 2012versione stampabile

Giuseppe Gison, uno degli 800 lavoratori licenziati da Servirail, è sceso dalla torre faro della stazione centrale di Milano. Lo ha fatto a quarantaquattro giorni di distanza da quando, con Oliviero Cassini e Carmine Rotatore, aveva deciso di salire sul traliccio ferroviario per protestare contro la decisione di Trenitalia di abolire i treni notte e dare il via ai licenziamenti in tutta Italia.

“Fisicamente sto bene – ha detto al telefono Gison – ho avuto qualche piccolo problema di deambulazione, ma sono sceso soprattutto per problemi di comunicazione con i colleghi che stanno alla base del presidio”.

Il lavoratore licenziato lo scorso dicembre ha anche confermato la sua volontà di proseguire nella protesta dal presidio permanente ai piedi della torre dove continuano a stare Cassini e Rotatore.