home » esteri » Turchia, no alla normalizzazione con Israele

Turchia, no alla normalizzazione con Israele

25 January 2012versione stampabile

”L’invito sarà preso in considerazione quando le relazioni bilaterali diventeranno migliori. Sono certo che lei conosce le nostre richieste perchè i rapporti siano normalizzati”. Questo il testo di una nota diffusa oggi, 25 gennaio 2012, e pubblicata dal quotidiano turco Hurriyet, da Cemil Cicek, presidente del Parlamento turco, al suo omologo israeliano.

La Turchia ha così respinto al mittente la richiesta di un incontro, inoltrata da Rueven Rivlin, presidente della Kneset, il Parlamento israeliano, che il 29 novembre scorso aveva invitato il suo omologo per un incontro distensivo tra i due paesi.

Ankara declassato le sue relazioni diplomatiche con Israele dopo l’assalto dei militari israeliani contro la flottiglia di attivisti diretta a Gaza, nel 2010, che costò la vita a nove cittadini turchi. La Turchia chiede risarcimenti per le famiglie delle vittime, scuse ufficiali e la fine dell’embargo a Gaza.

2 Responses to Turchia, no alla normalizzazione con Israele

  1. franco

    25 January 2012 at 14:52

    La Turchia, prima di richiedere risarcimenti agli altri dovrebbe risarcire 1.500.000/2.000.000 armeni depredati prima e massacrati dopo,

  2. Cristian

    27 January 2012 at 18:14

    se si continua a dire “prima dovrebbe” non cambierà mai niente. Tanto chi fa ora la voce grossa la faceva anche 20 anni fa e continuerà a farla, stando sempre dalla parte del più forte (e della ragione mediatica).

    tra 50anni non sarà cambiato ancora niente…