home » blog » a Quinta's weblog » #twittercensura

#twittercensura

27 January 2012versione stampabile

Twitter adesso e’ in grado di cancellare contenuti di utenti specifici da paesi specifici.

Secondo Twitter ciò vuol dire che una richiesta di un paese di censurare la pubblicazione di un dissidente, ha effetto limitato a quel paese mentre il contenuto resta disponibile per gli altri paesi. altrimenti non avrebbero potuto operare in certi paesi e sarebbe stato peggio.

Tre considerazioni: 1) supponiamo che Viktor, dissidente della Krakozhia pubblichi qualcosa di  sgradito per il regime. Bene, il twit non sarà visibile in Krakozhia  ma lo sarà nel resto del mondo. E un funzionario dell’ambasciata Krakozhiana in italia lo vedra’ e fara’ beccare il dissidente. Detto in altri termini, non credo che il solo nocciolo del problema sia la diffusione all’interno di un paese di contenuti proibiti ma anche, e probabilmente di piu’, che il mondo venga messo a conoscenza di certi eventi e questo non cambia.

2) se un critico del regime di Krakozhia all’estero scrive contenuti sgraditi al regime di Krakozhia twitter puo’ bannare i contenuti in Krakozhia ? o lo farà solo per gli utenti ivi residenti ?sarebbe stato peggio non operare in certi paesi o farlo con censura ?io penso la prima.e mi dispiace che Twitter si imbarchi in questa attività.

3) Ultimissima considerazione: fino ad oggi, un dissidente di un regime (che filtra il sito di twitter), puo’ sempre diffondere i suoi twit usando tecniche tipo VPN o Proxy o TOR per raggiungere i server. La censura basata su username impedisce questa possibilità. Di fatto, quindi, la decisione di Twitter, oggi, riduce lo spazio di libertà, anche nei paesi che oggi chiudono twitter.

Gira che ti rigira, alla fine il discorso è che sono è più bella l’internet dei protocolli standard e non dei silos applicativi

Twitter Blog.

Until now, the only way we could take account of those countries’ limits was to remove content globally. Starting today, we give ourselves the ability to reactively withhold content from users in a specific country — while keeping it available in the rest of the world. We have also built in a way to communicate transparently to users when content is withheld, and why.

3 Responses to #twittercensura

  1. Ireneo

    4 February 2012 at 20:15

    Sto notando come ,molte persone, si meravigliano che, in molti settori della vita nazionale, internazionale, locale , Internet,in vari modi, più o meno palesi (evidenti),la cosiddetta Libertà venga sempre più ridotta, limitata, sottoposta a ” regolamentazioni soffocanti”— Ma che io, ne sia meravigliato, questo, no di sicuro…!! La Libertà , è solo lo ”SPECCHIO PER LE ALLODOLE” che il Potere usa per illudere le masse popolari …Se fossi un extraterrestre, definirei la Terra, con queste parole:- Pianeta Socialmente, Spiritualmente, Ecologicamente) Irreversibilmente incapace di evolversi…”

  2. giuliano

    14 February 2012 at 10:15

    Auguri per il vs mensile.

  3. giuliano

    15 February 2012 at 11:43

    Preghiera per un bambino.