home » esteri » Algeria, scontri dopo il funerale di un ragazzo datosi fuoco per protesta

Algeria, scontri dopo il funerale di un ragazzo datosi fuoco per protesta

2 February 2012versione stampabile

Violenti scontri si sono verificati nella città di Tiaret, nel nord dell’Algeria, in seguito alla sepoltura di un ragazzo di 22 anni, Gacem Hicham, la cui storia ricorda quella di Mohammed Bouazizi, l’ambulante tunisino che nel dicembre 2010 si diede fuoco per protestare contro le prepotenze della polizia e diede così inizio alla rivolta popolare che sfociò nella fine della dittatura di Zine El Abidine Ben Ali in Tunisia. Gacem era anche lui un ambulante e anche lui si diede fuoco per protestare contro l’ordine di rimuovere il suo banco dal mercato rionale.

I manifestanti hanno attaccato con sassaiole alcuni edifici pubblici e la sede di una radio locale e hanno abbattuto i pali della segnaletica pubblica. Le forze dell’ordine, in tenuta antisommossa, sono intervenute lanciando granate lacrimogene per isolare le frange più violente. Il bilancio degli scontri è di 20 feriti tra le forze dell’ordine e quattro tra i manifestanti, secondo quanto riferisce il quotidiano El Watan. A causa dei disordini molte attività commerciali e uffici pubblici hanno chiuso.