home » esteri » Egitto, scontri allo stadio: 74 morti

Egitto, scontri allo stadio: 74 morti

2 February 2012versione stampabile

Settantaquattro morti e decine di feriti è il tragico bilancio degli incidenti scoppiati al termine della partita d calcio fra Al Masri e l’Al Ahli, formazione del Cairo.

Gli scontri sarebbero iniziati al termine della gara, vinta per 3-1 dai padroni di casa dell’Al Masri, quando i tifosi avrebbero invaso il campo nel tentativo di inseguire i calciatori avversari. Solo in quel momento è iniziata una spaventosa rissa che ha coinvolto tifosi e forze dell’ordine e la zona si è trasformata in un campo di battaglia. La polizia ha messo a segno 47 arresti.

Per decisione della Federcalcio egiziana tutte le partite sono state sospese e il loro svolgimento è slittato a data da destinarsi.

Secondo i Fratelli Musulmani, il più grande movimento politico egiziano, gli scontri avrebbero una matrice politica e non sportiva e accusano i sostenitori dell’ex presidente Mubarak, deposto lo scorso anno.

Il deputato Essam al-Erian non ha dubbi: “Gli eventi di Port Said sono stati pianificati e sono un messaggio dei sostenitori dell’ex regime.

One Response to Egitto, scontri allo stadio: 74 morti

  1. Zootz

    2 February 2012 at 13:43

    La guerra che ha disgregato la ex Jugoslavia iniziò anche con gli scontri tra ultras della Dinamo Zagabria e quelli del Partizan Belgrado “alleati” con gli acerrimi nemici della Stella Rossa Belgrado.