home » economia » Monti: “Niente taglio delle tasse, dobbiamo aspettare”

Monti: “Niente taglio delle tasse, dobbiamo aspettare”

21 February 2012versione stampabile

Niente riduzione delle tasse. Il presidente del Consiglio Mario Monti, durante un intervento all’Ecofin, ha smentito le voci riguardanti un alleggerimento della pressione fiscale dovuto alle entrate arrivate grazie agli interventi contro l’evasione. “Sapete che andiamo coi piedi di piombo – ha dichiarato il premier -, nell’interesse dei cittadini, e non abbiamo contabilizzato nessun beneficio dalla lotta all’evasione, ma ce ne attendiamo di robusti, per le azioni condotte, per gli strumenti a disposizione e per il cambiamento di psicologia nel Paese”. Il tema, comunque non sarà affrontato durante il Cdm in programma per venerdì.

“Credo – ha proseguito Monti – che l’azione di contrasto all’evasione fiscale debba poi rifluire in beneficio della collettività in termini di finanza pubblica più sicura e solida, ma anche in termini di beneficio quantitativo ai contribuenti onesti. Nel 2013 c’è il pareggio di bilancio e quindi solo da allora si potrà cominciare a sorridere da parte del fisco”.

Il premier ha speso parole anche sulla questione riguardante la Chiesa e  il pagamento dell’Ici: “E’ necessario riflettere, chiediamo scusa sei ci prendiamo i nostri tempi di riflessione”.

 

One Response to Monti: “Niente taglio delle tasse, dobbiamo aspettare”

  1. giorgio

    21 February 2012 at 16:58

    per il decreto sfascia pensioni, per l’aumento di benzina ici, imu etc etc è stata sufficiente una settimana, e la benchè minima riflessione,due lacrimucce e via…. per l’ci alla Santa Madre Chiesa “E’ necessario riflettere, chiediamo scusa sei ci prendiamo i nostri tempi di riflessione”. e già che ci siete oltre alla riflessione aggiungetici una buona genuflessione.