home » esteri » africa » Somalia, intere classi costrette ad arruolarsi con al Shabaab

Somalia, intere classi costrette ad arruolarsi con al Shabaab

21 February 2012versione stampabile

Intere classi di bambini somali, alcuni dei quali di appena dieci anni, sarebbero costretti a combattere per conto dei militanti islamici di al Shabaab. A riportare la notizia è un rapporto di Human Rights Watch. I ragazzi verrebbero inviati al fronte come ‘carne da cannone’ per i militanti adulti, mentre le ragazze verrebbero usate come “mogli”. La maggior parte dei bambini costretti a unirsi ad al Shabaab hanno tra i 14 e i 17 anni, ma molti sono addirittura più giovani. La maggior parte di loro vengono tenuti per tre mesi in campi di addestramento per poi venir inviati al fronte armati di Ak 47 e bombe a mano. Human Rights Watch ha fortemente criticato il governo di Mogadiscio per non aver fatto abbastanza per porre fine  a questa piaga.

Intanto, continuano gli scontri su tutto il territorio della Somalia. Sei vittime, infatti, sono state registrate in seguito allo scoppio di un ordigno nella zona centrale del Paese. Altre quattordici persone, poi, sono rimaste ferite nell’impatto con una mina del camion sul quale viaggiavano, a nord della città di Baidoa.