home » e il mensile » E IL MENSILE, MARZO

E IL MENSILE, MARZO

24 February 2012versione stampabile

Apertura tutta italiana, a raccontare le armi di casa nostra, quella del numero di marzo di E – il mensile che, stavolta, cede l’editoriale a una riflessione di Michela Murgia sul rapporto tra autorità e autoritarismo, riferito alla vicenda No Tav. Dopo le storie, ecco il dossier, come si è detto, dedicato alle lobby delle armi: si parte da un’inchiesta sugli intellettuali che, in nome del liberismo, difendono il diritto di armarsi per poi raccontare dell’Italia con il fucile e, infine, passare al capitolo delle nuove spese militari, che oltre gli F-35, conta anche le fregate. Ancora nel nuovo numero:

  • l’intervista a don Luigi Ciotti di Fabrizio Ravelli: infanzia povera, la scelta di diventare prete tra gli ultimi, prostitute, detenuti, tossicodipendenti. Fino alla sfida di oggi, quella fatta con Libera contro le mafie.
  • da New York Federica Sasso racconta di un corso particolare contro la violenza domestica: a frequentarlo i leader religiosi delle varie comunità, nelle quali spesso, in nome della difesa dell’unità della famiglia, si tende a sottovalutare il problema. Un servizio che ha una dedica speciale: a Stefania Noce, sostenitrice di Emergency e di questo giornale, uccisa dall’ex fidanzato alla fine di dicembre.
  • Un commento di Gianni Mura accompagna il nostro portfolio fotografico che guarda allo sport non in mondovisione: golf nelle bidonville, donne pugile, padre e figlio lottatori di sumo. Grazia, sudore e fatica lontano dalla tv.
  • Il reportage da Brasile & Cina che hanno in comune un invidiabile tasso di crescita. Mentre però Gabriella Saba e Claudio M. Valentinetti raccontano della nuova classe media del Paese sudamericano che compra e consuma, Gabriele Battaglia e Simone Pieranni svelano quanto può essere brutta la crisi delle piccole e medie imprese cinesi. Tanto da aver costretto lo Stato a una riforma del credito.

Come sempre le nostre rubriche, il controeditoriale di Gino Strada, le pagine di Emergency, le segnalazioni culturali, il fumetto (dedicato a Gramsci) e il racconto, stavolta firmato da Carlo D’Amicis.

 

E, il numero di marzo, in edicola dal 25 febbraio

2 Responses to E IL MENSILE, MARZO

  1. Matteo

    17 March 2012 at 00:30

    Ma non capisco, emergency si è messa a fare politica a tempo pieno? Qualcuno mi spiega?

  2. Francesco

    18 March 2012 at 19:48

    Perchè politica a tempo pieno? non mi sembra che i temi trattati nel mensile (che rispecchiano la filosofia dell’associazione) siano costantemente incentrati intorno alla politica…certo chiunque segua la rivista da un pò di tempo avrà sicuramente letto qualche articolo nel quale si esprimevano giudizi su un certo tipo di politica o comunque si affrontavano quelle tematiche, ma affermare che Emergency si stia occupando a tempo pieno di questo mi sembra un pò fuori luogo…