home » italia » Val di Susa, il leader No Tav non è in pericolo di vita. Primario Cto: “Sono moderatamente ottimista”

Val di Susa, il leader No Tav non è in pericolo di vita. Primario Cto: “Sono moderatamente ottimista”

27 February 2012versione stampabile

Le condizioni di Luca Abbà restano gravi ma il leader No Tav non è in pericolo di vita. Maurizio Berardino, il primario del Cto di Torino, dove Abbà è stato portato subito dopo la caduta da un traliccio dell’alta tensione, ha detto di essere moderatamente ottimista”. “Sono moderatamente ottimista. Occorrono almeno sei o sette ore per poter valutare i danni da folgorazione e le lesioni interne che hanno provocato. I danni da caduta, invece, per quanto gravi, non sono tali da mettere a rischio la sua vita: alcune fratture alle costole destre, pneumotorace a sinistra, un lieve trauma cranico”. Alle 18.30 verrà diffuso un nuovo bollettino medico.

One Response to Val di Susa, il leader No Tav non è in pericolo di vita. Primario Cto: “Sono moderatamente ottimista”

  1. Danilo

    27 February 2012 at 14:06

    Tutto il mio rispetto per Luca, in bocca al lupo.