home » esteri » Iran, l’attivista in carcere vince premio per i diritti umani

Iran, l’attivista in carcere vince premio per i diritti umani

7 March 2012versione stampabile

Per il suo “impegno e coraggio”, l’attivista iraniana Bahareh Hedayat ha vinto il premio Edelstam, assegnatole nella giornata di ieri a Stoccolma. La donna è detenuta nel carcere di Evin (vicino Teheran) dal 2009 e non potrà partecipare alla cerimonia di partecipazione, prevista in Svezia il prossimo 16 aprile, né ritirare l’assegno da 25mila dollari.

Caroline Edelstam,  vice presidente della fondazione Harald Edelstam, ha riferito all’agenzia ‘Dpa’  che  il premio verrà ritirato da un’altra attivista iraniana, Parvin Ardalan,vincitrice nel 2007 del premio Olof Palmo, assegnato ogni anni in memoria dell’ex presidente svedese e dedicato ai temi della pace, del disarmo, della lotta al razzismo e della xenofobia.