home » economia » Spagna, sciopero generale contro riforma del lavoro

Spagna, sciopero generale contro riforma del lavoro

29 March 2012versione stampabile

Oggi la Spagna si ferma per lo sciopero generale di 24 proclamato da tutti i sindacati contro la riforma del mercato del lavoro e l’austerity, imposte dal governo di centrodestra del premier Mariano Rajoy.

I sindacati riferiscono una “massiccia” partecipazione allo sciopero nelle industrie chimiche, metallurgiche, tessili e alimentari, nell’edilizia e la raccolta dell’immondizia. Treni e autobus sono ridotti di un terzo e le due principali reti televisive non trasmettono i loro programmi. Circa 1.240 dei 4.500 voli prevsiti per oggi in Spagna sono stati cancellati.

Sono in programma manifestazioni di protesta in tutte le città spagnole. Nelle prime ore della giornata sono già scattati picchetti di sciopero in tutto il Paese e blocchi agli accessi ai mercati all’ingrosso, con alcuni incidenti (vedi video): 58 persone sono state fermate e ci sono stati sette feriti leggeri, sei dei quali poliziotti.

Ieri sera il governo ha fatto sapere che lo sciopero generale non modificherà di “una virgola” la sua posizione sulla riforma del lavoro, che sarà presentata domani.