home » italia » NoTav, issata la bandiera sul traliccio di Luca Abbà

NoTav, issata la bandiera sul traliccio di Luca Abbà

11 April 2012versione stampabile

Alcuni aggiornamente dalla Val Susa nella giornata di mobilitazione indetta dal movimento NoTav contro gli espropri dei terreni:

Ore 11.00 Continuano i due presidi dei No Tav davanti alle rete del cantiere a Giaglione e a Chiomonte in Valsusa. A Giaglione circa 400 No Tav stanno battendo bastoni e pietre contro le reti e due di loro sono saliti sul traliccio dell’alta tensione dove era rimasto folgorato lo scorso 27 febbraio Luca Abbà e hanno issato una bandiera No Tav. Poco dopo sono ridiscesi. Prosegue anche il secondo presidio davanti all’ingresso del cantiere alla centrale di Chiomonte dove sono presenti circa 300 No Tav e continua l’occupazione della A32 Torino-Bardonecchia.

Ore 10.50 Momenti di tensione attorno alle reti del cantiere per la Torino-Lione, sotto il viadotto Vlarea dell’autostrada a32 che collega Torino a Bardonecchia. Dopo un tentativo di sfondamento di una delle recinzioni i carabinieri in assetto antisommossa si sono avvicinati alle recinzioni per contenere la protesta. I manifestanti battono con bastoni contro le reti e scandiscono slogan come “giù le mani dalla valsusa”, guardati a vista dalle forze dell’ordine. Intanto sono ancora in corso i sopralluoghi dei proprietari dei terreni che saranno oggetto dell’occupazione temporanea da parte della società Lt

Ore 10 Un gruppo di 100 studenti ha bloccato l’autostrada per Bardonecchia all’altezza di Chianocco, ammassando masserizie. Gli student provengono da alcune scuole superiori della valle di Susa.Hanno percorso un tratto della statale 25 in corteo a piedi. Poi hanno attraversato alcuni prati e hanno raggiunto l’imbocco della galleria di Prapontin, occupando entrambe le carreggiate. Infine, hanno depositato alcune masserizie sulla sede stradale.La Polizia e la Sitaf hanno disposto l’immediata chiusura del tratto autostradale nel tratto compreso tra Chianocco e Susa.

Ore 9,45 Tra i proprietari chiamati anche Luca Abbà, il militante No Tav precipitato da un traliccio e ricocerato in ospedale. Al suo posto si è presentato Alberto Perino, che ha ricevutro la delega. Dal gruppo di attivisti che presidiano il cancello d’ingresso al si è alzato il grido “Assassini, assassini”.

Ore 9,25 E’ stato chiamato il primo gruppo di sei proprietari. Gli avvocati del legal team No Tav hanno pero’ chiesto 5 minuti di tempo per stabilire la strategia. I legali contestano la legalita’ di procedure, poiche’ all’ingresso c’e’ un tecnico di Ltf mentre secondo il legal team dovrebbe esserci un tecnico di Rfi, che e’ l’autorita’ espropriante.

 

Per la giornata di oggi sono previste mobilitazioni in tutta Italia, di seguito gli appuntamenti:

ALBA 11 aprile ore16.30 via Vittorio Emanuele angolo via Paruzza

AOSTA 11 aprile ore 15.30 piazza Chanoux

BASSANO DEL GRAPPA 11 aprile ore 18.00 stazione dei treni

BARCELLONA ore 18.00 Consolato italiano C/Mallorca, 270 España

BERGAMO 11 aprile dalle ore 14.00 alle ore 20.00 piazzale stazione ff.ss.

BIELLA 11 aprile ore 17.30 davanti Esselunga

BRESCIA 10 aprile ore 20.45 assemblea al magazzino 47

BOLOGNA 11 aprile ore 18.00 piazza Nettuno

CREMONA 11 aprile ore 17.00 piazza Roma

CUNEO 11 aprile ore 17.00 piazzale stazione ferroviaria

DESENZANO DEL GARDA 11 aprile ore 18.00 piazza Malvezzi

ERCOLANO 11 aprile ore 18.00 piazza pugliano

FANO 11 aprile ore 17.30 via Serravalle 16

FIRENZE 11 aprile ore 18.00 ponte al pino (di fronte al cantiere tav)

FORLÌ 11 aprile ore 17.00 stazione ferroviaria

GENOVA 11 aprile ore 17.30 davanti prefettura

L’AQUILA 11 aprile piazza Regina Margherita presidio informativo nel pomeriggio

LATINA 11 aprile ore 17.30 piazza della Libertà

LA SPEZIA 11 aprile ore 17.00 stazione centrale

LUCCA 11 aprile ore 17.30 piazza S.Michele

MANTOVA 10 aprile ore 21.00 via chiesa nuova 10

MASSA CARRARA 11 aprile ore 15.00 piazza della stazione

MILANO 11 aprile ore 18.00 piazzale cadorna

NAPOLI BOSCOREALE 11 aprile ore 20.30 rotonda di via panoramica

NOVI LIGURE 11 aprile ore 17.00 piazza collegiata

NUORO 11 aprile ore 18.30 piazza Sardegna (quadrivio)

PADOVA 11 aprile ore 18.00 piazza delle Erbe 12 aprile ore 17.00 in bici da via Marzolo

PALERMO 11 aprile ore 16.30 corteo partenza ore 16.30 teatro Massimo

PARMA 11 aprile ore 17.30 via repubblica (in fronte a questura)

PESARO 11 aprile ore 18.00 davanti ipercoop

PINEROLO 11 aprile ore 18.00 piazza Facta

PISTOIA 11 aprile ore 10.00 piazza Duomo (davanti prefettura) ore 16.00 piazza Gavinana (a seguire lezione prof. Cancelli no tav velle di Susa)

PORDENONE 11 aprile ore 17.30 viale Mazzini davanti stazione ferroviaria

REGGIO EMILIA 11 aprile ore 17.30 rotonda antistante cantiere tav della stazione Mediopadana

ROMA 11 aprile ore 17.00 piazzale Tiburtino (altri appuntamenti su romanotav.info)

ROVIGO 11 aprile ore 15.00 piazza matteotti

SAVONA 13 aprile ore 17.30 piazza Sisto IV

SALERNO 11 aprile ore 18.00 stazione ferroviaria

SIRACUSA 11 aprile ore 18.00 largo XXV aprile

TORINO 11 aprile ore 18.00 piazza Castello (per tutta la giornata infopoint alla tenda del presidio ascoltateli)

TORTONA 11 aprile ore 17.30 via Emilia angolo via Carducci (sotto i portici)

TRENTO 11 aprile ore 18.00 piazza Duomo

TRIESTE 11 aprile ore 17.30 via delle Torri (dietro p.s. Antonio)

UDINE 11 aprile ore 17.30 piazzale della stazione (viale europa unita)

VENEZIA 11 aprile ore 16.00 campo San Giacomo

VERCELLI 11 aprile dalle ore 10.00 alle 19.00 piazza Cavour

VILLA SAN GIOVANNI 11 aprile ore 17.30 piazza della stazione