home » diritti » Bahrein, tensioni in vista del Gran Premio F1. L’opposizione minaccia “tre giornate della rabbia”

Bahrein, tensioni in vista del Gran Premio F1. L’opposizione minaccia “tre giornate della rabbia”

20 April 2012versione stampabile

Sta salendo la tensione in Baherein, dove domenica si disputerà una gara valida per il campionato mondiale di Formula 1. Approfittando dell’attenzione mediatica creata dall’evento, l’opposizione è scesa in piazza per chiedere la democrazia e denunciare le violazioni dei diritti umani commesse dal governo. La tensione è salita quando cinquemila persone si sono radunate davanti al circuito di Budaiya.

L’opposizione ha minacciato di trasformare l’atteso week end che precede la gara in tre giornate della rabbia e ha chiesto di annullare il Gran premio. Misure di sicurezza rafforzate soprattutto dopo che mercoledì sera un’auto di un team indiano era stata attaccata con bombole di petrolio. Il principe Salaman bin Hamad a-Khalifa ha detto che la corsa si disputerà come previsto: “Siamo un Paese reale con problemi reali, non posso dire che siamo perfetti. Ma penso che la corsa possa avere effetti positivi”.