home » esteri » americhe » Brasile, il Supremo tribunal federal all’unanimità a favore delle “quote razziali”

Brasile, il Supremo tribunal federal all’unanimità a favore delle “quote razziali”

27 April 2012versione stampabile

La Corte costituzionale brasiliana ovvero il Supremo tribunal federal (Stf),  ha votato all’unanimità a favore della costituzionalità delle “quote razziali” all’interno degli atenei. Il sistema di pari opportunità garantirebbe un numero minimo di posti per gli studenti negri. La decisione è stata dopo che una causa contro l’Università di Brasilia (UnB) aveva introdotto nel 2004 una quota del 20 per cento per i discendenti di origine africana.

Il partito di opposizione, Democratas, contesta il meccanismo in quanto sarebbe “un affronto al principio di uguaglianza e incentiva il razzismo per il fatto di creare una categoria di privilegiati basata su criteri razziali”. Mentre per i giudici del Supremo sarebbe uno strumento “legittimo per correggere le disuguaglianze”.