home » esteri » americhe » Argentina, è la volta dello spot inglese per rivendicare le Falkland/Malvinas

Argentina, è la volta dello spot inglese per rivendicare le Falkland/Malvinas

7 May 2012versione stampabile

Le rivendicazioni territoriali delle isole Malvinas/Falkland stanno andando avanti a suon di video pubblicitari.  Lo spot argentino riferito alle prossime olimpiadi di Londra ha ricevuto come risposta uno spot pro britannico che lo ridicolizza palesemente.

Il primo spot, che immortalava il campione di hockey Fernández Zylberberg, in allenamento sulle isole dipinte come territorio argentino, è stato bissato, dopo le polemiche della diplomazia britannica, con un secondo spot, nel quale invece si sottolinea come gli abitanti delle isole si sentano pienamente britannici. In questo video vengono presi in giro i difetti ed i vizi degli argentini: in particolar modo l’essere cronicamente ritardatari. Zylberberg che si allena viene spacciato per un atleta britannico John Ward che corre dietro un autobus senza prenderlo. Differente, chiaramente, la scritta finale. Se nel primo compariva “Per vincere in terra britannica allenati in terra argentina”, in questo secondo si legge: “In omaggio a quelli che hanno dato il loro tempo senza averlo mai recuperato”.

Insomma uno spot che non facilita i rapporti diplomatici tra i due Paesi. Il Ministro della Difesa britannico, Phillip Hammond, aveva definito il primo video offensivo ed aveva richiesto le scuse a mezzo stampa delle autorità argentine. Il suo collega argentino, Hector Timerman, più che con scuse ha preferito rispondere con altre sottili provocazioni, definendo il primo spot come un’opera d’arte, che non usa bombe per rivendicare la libertà dei propri popoli. Inoltre Timerman stuzzica ancora Hammond consigliandogli letture culturali, ricordandogli tutte le truppe britanniche sparse in giro a compiere guerre e di aver richiesto le scuse tramite le reti televisive di Rupert Murdoch, editore implicato in processi poco etici. Il Ministro della Difesa argentina ha rigettato ogni tipo di lotta armata, dicendosi favoreole solo a negoziazioni pacifiche.

One Response to Argentina, è la volta dello spot inglese per rivendicare le Falkland/Malvinas

  1. Simone

    7 May 2012 at 12:44

    C’è da dire però che con gli spot la questione stà davvero sfociando nel ridicolo…