home » esteri » asia e pacifico » Cina-Filippine, tensioni per l’isola contesa nel Mar Cinese Meridionale

Cina-Filippine, tensioni per l’isola contesa nel Mar Cinese Meridionale

10 May 2012versione stampabile

Le agenzie di viaggio cinesi stanno cancellando tutti i viaggi con destinazione Filippine a causa delle tensioni tra i due Paesi per il controllo dell’isolotto di Scarborough (in cinese l’isola di Huangyan). Domani è attesa una protesta nella capitale Manila. L’ambasciata cinese ha avvertito i cittadini cinesi nelle Filippine di stare lontano dalle strade ed evitare conflitti coi locali. Pechino rivendica la sovranità su un’area a forma di U nel Mar Cinese Meridionale, in una disputa che dura da anni con i Paesi confinanti e che recentemente si è acutizzata a causa dell’atteggiamento più aggressivo dei cinesi. Ricca di gas e altre risorse naturali preziose, l’isola di Scarborough si trova a 230 chilometri (140 miglia) dall’isola filippina di Lucon. Manila ritiene che si trovi nella sua area marittima esclusiva di 200 miglia. Pechino, al contrario, rivendica la sovranità sull’intero Mar Cinese Meridionale. Lo scorso 8 aprile un aereo militare filippino individuò pescherecci cinesi nei pressi dell’isola e una nave militare filippina li fermò per ispezionarli.