home » blog » Polpette alle melanzane

Polpette alle melanzane

14 May 2012versione stampabile

Di questa ricetta non possiedo foto, perché le polpette suddette sono state spazzolate prima che avessi la prontezza di fotografarle, il che non depone a favore dei miei riflessi ma depone molto a favore delle polpette.

Ancora una volta non fornisco dosi, perché sono sempre andata a occhio, e il risultato è sempre stato squisito e apprezzatissimo. In ogni caso vi serviranno:

 

MELANZANE (tagliate a cubetti e spurgate nello scolapasta, con il sale)

CIPOLLA ROSSA DI TROPEA (ma anche se è bianca o bionda e non viene da Tropea non muore nessuno), diciamo in ragione di una cipolla ogni mezzo chilo di melanzane.

UOVA

PARMIGIANO E PECORINO GRATTUGIATI (in proporzioni a scelta)

PANGRATTATO

MENTA SECCA

PREZZEMOLO (anche qui io uso spesso quello già tritato e surgelato)

OLIO EXTRAVERGINE

 

PER LA SALSA: YOGURT GRECO, ANETO FRESCO, SUCCO DI LIMONE, OLIO, SALE

 

Ed ecco come si procede. In una padella dal fondo pesante (il wok è l’ideale) si stufano le melanzane e le cipolle con un po’ d’olio, finché non sono molto morbide e asciutte. A questo punto dovete frullarle, o schiacciarle nel passaverdure, come preferite: insomma devono diventare una poltiglia, alla quale aggiungerete la menta, il prezzemolo, e il sale a piacere.

La poltiglia si lavora con l’uovo (io adopero un uovo piccolo per ogni mezzo chilo di melanzane) e poi con abbondante formaggio e pangrattato: il composto deve risultare sodo al punto di permettervi di fare delle polpettine che schiaccerete leggermente, prima di ripassarle nel pangrattato.

Se avete tempo, passate in frigo le polpette, così si rassodano un po’, e poi rosolatele in padella con l’olio d’oliva, facendole dorare ben bene.

Ora lasciatele raffreddare a temperatura ambiente, scacciando a badilate quelli che tenteranno di mangiarsele così al volo.

Adesso preparate la salsina, mescolando lo yogurt greco, l’aneto tritato, il succo di limone, sale e un pochino d’olio (anche qui andate tranquillamente a spanne, assaggiando).

E voilà! Pucciate la polpetta nella salsa e buon appetito.

Se vi piace, alle melanzane potete aggiungere un po’ di aglio (ma senza esagerare).

Se volete che la cosa sia chic le polpette le farete piccine come una noce. Le mie ovviamente sono grosse come dischi da curling…

2 Responses to Polpette alle melanzane

  1. Nada Roberti

    15 May 2012 at 15:29

    Non me ne perdo una delle tue ricette,peraltro somigliano molto alle mie per un ingrediente: il piacere di raccontarle e la leggerezza nel cucinarle.
    Sono certa che insieme potremmo fare una “nouvelle” cucina, dove per nouvelle intendo rilassata, divertente, veloce, allargata.
    Se capiti in Calabria vieni a Paola, ridente paesello marino, e sarò lieta di ospitarti ( magari abbiamo qualche conoscenza in comune tu alla lontana io, purtroppo, lontano). Ciao

    • marina

      16 May 2012 at 16:20

      Grazie mille, tra l’altro adoro la cucina delle tue parti (infatti corteggio sempre le derrate spedite dalla mamma di una carissima amica calabrese…)!