home » cultura » Macao, Giuliano Pisapia propone lo spazio ex Ansaldo

Macao, Giuliano Pisapia propone lo spazio ex Ansaldo

15 May 2012versione stampabile

“Ciao a Macao”. Così ha iniziato il suo discorso il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, arrivato all’assemblea permanente di Macao, in via Galvani a Milano.

Pisapia ha ascoltato le parole del portavoce, sull’assemblea è calato il silenzio, mentre decine e decine di giovani seduti per terra attendevano di ascoltare le sue parole. Poi gli è stato passato il microfono.

“E’ un problema di livelli di risposte dal centro alle periferie e dalle periferie al centro. Questo è possibile solo se si lavora su questo campo e noi ci siamo impegnati su questo, forse con qualche ritardo. Molti spazi sono stati destinati a gruppi di persone e associazioni culturali che ne avevano bisgono. Molti di questi spazi sono utilizzati da soggetti che in periferia stanno ricreando quel clima che forse c’era in passato a Milano”.

Pisapia ha proseguito: “Voi siete una ricchezza per me e per noi. Vi avevo detto di tirarmi per la giacchetta e voi mi avete tirato per la giacchetta e io sono ventu. Da tre giorni giro milano nei luoghi più nascosti per vedere dove mettere a disposizione in tempi brevi spazi non solo per Macao, ma anche per altri soggetti che vogliono lavorare sulla cultura. Con la Giunta abbiamo deciso che l’ex Ansaldo potrebbe essere un posto molto bello, per tutti”.

La Giunta, ha proseguito Pisapia, ha deciso di lavorare anche sul problema degli immobili privati che sono abbandonati. “Dovremo interloquire con i  proprietari per mettere a disposizione questi spazi fino al momento in cui sono vuoti”. Il sindaco poi si è fermato, qualcuno ha gridato :”Facci sognare!”. Qualcun altro ha chiesto che ne sarà della torre Galfa. pisapia ha risposto, ‘non è un mio spazio’.

Dopo tre interventi, alcuni di critica, il sindaco ha ripreso la parola per salutare: ha citato una frase sentita da una ragazza a una manifestazione antimafia: “Mi piace il potere quando è un verbo e non un sostantivo”. Poi ha salutato con una frase sibillina: “Cercate di capirla, questa sera in piazza non fate casino”.

One Response to Macao, Giuliano Pisapia propone lo spazio ex Ansaldo

  1. emanuele

    15 May 2012 at 19:40

    preciso, bravo sia sulla Torre Galfa (non tua, come hai giustamente detto) sia sulla ricchezza presente in questa esperienza e sull’incanalarla dove è possibile, nella legalità.
    Lasciamo agli altri essere al limite, e oltre, la legge.