home » esteri » Algeria, Fratelli Musulmani abbandonano il governo

Algeria, Fratelli Musulmani abbandonano il governo

22 May 2012versione stampabile

Abu Jara al-Sultani, presidente del Movimento per la pace sociale in Algeria (Hams), vicino ai Fratelli Musulmani, ha reso noto che ritirerà i suoi quattro ministri presenti nell’attuale esecutivo algerino guidato dal premier Ahmad Ouyahia.

La decisione del movimento segue la sconfitta elettorale del 10 maggio scorso. Il presidente dell’Hams ha inviato una lettera al capo di Stato Abdelaziz Bouteflika per comunicare la scelta del suo gruppo. I deputati dell’Hams parteciperanno invece alla prima seduta del nuovo Parlamento, convocata per sabato prossimo, a differenza di quelli che fanno capo a 14 partiti algerini, anch’essi usciti sconfitti dalle urne, che hanno contestato l’esito del voto ed hanno deciso per protesta di boicottare i lavori del Parlamento.

Oggi il gruppo dei partiti islamici ha minacciato di creare un Parlamento parallelo, che dovrebbe insediarsi nello stesos giorno di quello ufficiale. Sarebbe uno strappo gravissimo, che potrebbe portare a conseguenze dure.