home » esteri » asia e pacifico » India, ancora bocciata la legge anti corruzione

India, ancora bocciata la legge anti corruzione

22 May 2012versione stampabile

Non sono bastati 42 anni di gestazione perché il Parlamento federale indiano di Nuova Delhi trovi un accordo per varare una legge nazionale anti corruzione. Il governo ha deciso di sottoporre il progetto di legge, proposto dal cartello Jan Lokpal, che unisce svariate associazioni di attivisti, a un comitato ad hoc che verrà nominato dal Senato.

Al comitato saranno concessi tre mesi di tempo per esprimere un parere. L’opposizione, guidata dai nazionalisti del partito Bharatya Janata Party (Bjp) ha accusato il governo di prendere tempo. La proposta di legge, per la prima volta, venne discussa in Parlamento nel 1968.

La versione attuale della legge è quella proposta da Anna Hazare, attivista civile, che ha fatto lo sciopero della fame per mesi.