home » esteri » asia e pacifico » Tibet, due giovani si immolano a Lhasa

Tibet, due giovani si immolano a Lhasa

28 May 2012versione stampabile

Per la prima volta nella storia della capitale storica del Tibet, Lhasa, due giovani tibetani si sono dati fuoco per protesta. Lo riferisce l’emittente Voice of America nel suo servizio in lingua tibetana. Con queste due, sale a 35 il totale delle immolazioni degli ultimi mesi. Si contano in prevalenza giovani monaci buddhisti che scelgono di uccidersi quale gesto estremo contro la repressione della Cina.

I due giovani immolatisi Lhasa si sono dati fuoco davanti al Jokang, il tempio più importante della città, e mentre erano avvolti dalle fiamme urlavano “qualcosa” – hanno riferito alcuni testimoni – “ma non sappiamo cosa, perché non abbiamo capito le loro parole”. I due sarebbero entrambi laici originari dell’area che i tibetani chiamano Amdo, oggi inglobata nella provincia cinese del Qinghai.
Testimoni riferiscono che la capitale del Tibet è ormai “in ebollizione” e alcuni agenti di viaggio comunicano che i permessi per i viaggi turistici in Tibet sono sospesi dall’inizio di maggio.

 

One Response to Tibet, due giovani si immolano a Lhasa

  1. Carolus

    28 May 2012 at 10:15

    Compagni dei compagni cinesi, perché non manifestate con bandierine rosse, contro le violenze e l’occupazione cinese del Tibet?

    Voi che siete sempre pro la democrazia e i diritti, perché tacete?

    E’ ovvio, tutto ciò che è fatto nel nome del comunismo è bene, incluso l’occupazione militare di altri Paesi, la violazione continua dei diritti umani, i campi di lavoro forzato, la galera ecc.
    W la democrazia comunista, W Nilde Jotti, camerata fascista !