home » esteri » europa » Sondaggio Pew Research rivela un’Europa di anti-europeisti

Sondaggio Pew Research rivela un’Europa di anti-europeisti

29 May 2012versione stampabile

Solo un terzo (34 percento) dei cittadini europei crede nell’Europa ed è convinto che l’integrazione sia un bene per il proprio Paese. In Italia, più della metà delle persone (61 percento) si sente danneggiata dall’Unione Europea. Lo rivela un sondaggio realizzato in otto Paesi europei dal “Pew Research Center” e pubblicato dalla ‘Sueddeutsche Zeitung’. Dalla rilevazione emerge anche che in Europa, ad eccezione della Grecia, non esistono sentimenti anti-tedeschi, mentre al contrario “la Germania è la nazione più ammirata dell’Ue”. Gli italiani non sono i soli anti-europeisti. A ritenere che l’Ue danneggi il proprio Paese sono 70 percento dei greci, il 63 percento dei francesi, il 61 percento dei britannici, il 59 percento di cechi e uno spagnolo su due (50 percento). Ad essere convinti che l’Ue sia un bene per il proprio Paese sono solo i tedeschi (59 percento) e la maggioranza dei i polacchi (48 percento).