home » esteri » asia e pacifico » Cina, 600 tibetani arrestati

Cina, 600 tibetani arrestati

31 May 2012versione stampabile

Un’associazione dei diritti per i tibetani lancia una pesante accusa contro le autorità cinesi. Nella capitale della terra vessata da anni, Lhasa, sono stati arrestati 600 tibetani.

Il clima si è ancora di più inasprito quando due tibetani, lo scorso 27 maggio, si sono dati fuoco, gesto ripreso anche da una giovane madre bruciatasi nella regione di Aba. Tra gli arrestati ci sono anche donne ed anziani, tutti trasferiti nel centro detentivo di Tsel Gungthang.

Gli arresti sono partiti domenica, con il sequestro di tutto quello che poteva immortalare le operazioni di fermo (confiscati telefonini, videocamere, macchine fotografiche). Dal 2009 si registrano trentotto casi di immolazioni.