home » esteri » africa » Somalia, conferenza internazionale in Turchia

Somalia, conferenza internazionale in Turchia

1 June 2012versione stampabile

La guerra civile in Somalia, in 20 anni, ha causato la morte di almeno 500mila persone, anche se altre fonti arrivano fino a 1,5 milioni di morti, oltre a 800mila profughi e 1,5 milioni di sfollati su una popolazione totale di 9,5 milioni. La speranza di vita media è di 50 anni e un bambino su quattro muore nei primi cinque anni di vita.

ROBERTO SCHMIDT/AFP/GettyImages

Queste le drammatiche cifre, pubblicate dal quotidiano turco Hurryet, di una delle più gravi crisi umanitarie del mondo. La stampa turca ha così presentato la conferenza internazionale che inizia domani, 1 giugno 2012, a Istanbul. I rappresentanti politici di 54 paesi, Italia compresa, si ritroveranno con il grande cerimoniere, il premier turco Racep Erdogan, per elaborare un piano di stabilizzazione del Paese.

La Seconda Conferenza di Istanbul sulla Somalia (dopo quella del 2010) sarà copresieduta dal segretario generale delle Nazioni Unite Onu Ban ki-Moon, ma avrà nella Turchia l’architetto di una strategia di soluzione della crisi che ha visto Erdogan impegnarsi in prima persona, rilanciando sempre più Ankara come nuovo attore chiave a livello globale.