home » diritti » Russia, passa la legge antiproteste

Russia, passa la legge antiproteste

6 June 2012versione stampabile

Malgrado l’ostruzionismo dell’opposizione con oltre 400 emendamenti (è stato ribattezzato “sciopero italiano”) la Duma russa ha varato nella notte la legge che inasprisce drasticamente le multe per partecipanti e organizzatori a manifestazioni non autorizzate.
E’ una norma controversa, voluta – e imposta grazie ai numeri parlamentari – dal partito putiniano, Russia Unita, che attende ora solo il sì del Senato. Un provvedimento anticostituzionale per l’opposizione, che sostiene sia contrario all’articolo 31 della costituzione russa, che garantisce la libertà di riunione.
D’ora in poi, gli organizzatori di proteste non autorizzate possono essere sanzionati fino all’equivalente di 39.000 euro. 13.000 euro la multa più salata per i partecipanti.

Mentre la legge veniva approvata, all’esterno dell’Assemblea si sono raccolti manifestanti che accusavano il presidente Vladimir Putin di soffocare il dissenso.
Sono state arrestate 20 persone, tra cui il leader dell’opposizione Sergey Mitrokhin.