home » esteri » africa » Nigeria, violenze tribali: 13 morti

Nigeria, violenze tribali: 13 morti

11 June 2012versione stampabile

Ennesima ondata di violenze in Nigeria. Nello stato federale di Adamawa, nella parte nord-orientale del Paese, sono stati massacrati 13 allevatori di etnia Fulani, tribù di pastori nomadi e di religione musulmana diffusa nel nord della Nigeria e in diverse nazioni dell’Africa centro-occidentale.

Cadaveri di allevatori in Nigeria Pius Utomi Ekpei/Afp/Getty Images

A ucciderli, secondo le forze dell’ordine, sono stati degli agricoltori ‘Bachama’, tribù di coltivatori autocotni della regione e di confessione cristiana. Negli ultimi mesi la conflittualità tra Fulani e i Bachama è aumentata in modo drammatico, con rappresaglie e ultimatum reciproci per assicurarsi il controllo delle terre alluvionali della regione. Intanto si è aggravato il bilancio delle vittime degli attentati di ieri contro due chiese nel centro e nel nord-est del Paese: l’ultimo bollettino emesso da fonti ospedaliere riporta 11 morti e 60 feriti. Entrambi gli attentati sono stati rivendicati dal gruppo terroristico di matrice islamica Boko Haram.