home » esteri » asia e pacifico » India, Nuova Delhi lancia una banca del cibo per gli indigenti

India, Nuova Delhi lancia una banca del cibo per gli indigenti

12 June 2012versione stampabile

Le autorità di Nuova Delhi hanno deciso di creare una sorta di banca del cibo che raccolga gli avanzi di matrimoni, hotel, ristoranti o cerimonie pubbliche e li distribuisca agli indigenti della città. Il tutto si baserà su sms da parte dei donatori che avvertiranno i volontari della presenza di cibo in surplus dopo buffet, pasti o di derrate alimentari non utilizzate. I volontari quindi raccoglieranno facendo il giro di ogni donatore e porteranno il cibo ai bisognosi che lo richiederanno.

La moglie di un meccanico di risciò attende i clienti nel vecchio quartiere di Nuova Delhi. Foto di SAJJAD HUSSAIN/AFP/Getty Images

Con questa iniziativa, Nuova Delhi diventa la prima città indiana a organizzare una simile iniziativa che punta ad annullare gli sprechi e a ridistribuire cibo. Lo schema con il quale funzionerà è ricalcato sull’esempio delle banche del cibo di Chicago, dove gruppi di cittadini lavorano per raccogliere cibo porta a porta e donarlo a chi ha fame. Il lancio della prima rete indiana di banca del cibo è stato fatto dal primo ministro cittadino, Sheila Dikshit e dall’assessore Sam Pitorda. Finora, a quanto ha riferito Dikshit, centinaia di tonnellate di cibo andava sprecato senza essere raccolto e riutilizzato.

Dikshit e Pitroda hanno lanciato anche un sito internet, attraverso il quale la gente può offrire cibo on line e avere informazioni e dettagli su come procedere sia per donare che per ricevere da mangiare. E dopo un primo esperimento nella capitale, il progetto sarà diffuso a molte altre città indiane.