home » disarmo » Nucleare, l’offerta di Teheran al ‘5+1’: stop all’uranio se ce lo fornite voi

Nucleare, l’offerta di Teheran al ‘5+1’: stop all’uranio se ce lo fornite voi

18 June 2012versione stampabile

L’Iran sarebbe pronto ad abbandonare il proprio programma di arricchimento dell’uranio al 20 percento, se avrà dalle potenze occidentali l’assicurazione che gli forniranno il combustibile nucleare di cui ha bisogno: lo ha detto il presidente, Mahmoud Ahmadinejad, alla vigilia dei nuovi colloqui a Mosca. Tale percentuale, generalmente usata per usi civili, è quella minima per renderlo weapon-usable, ovvero per costruire un’arma nucleare cosiddetta ‘cruda’.

KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP/GettyImages

“La Repubblica Islamica dell’Iran ha sempre detto che se i Paesi europei consegneranno all’Iran il combustibile al 20 percento, l’Iran non procederà più all’arricchimento a questo livello”, ha detto Ahmadinejad citato dal sito web della presidenza. Se ci danno la garanzia che ci forniranno il combustibile al 20 percento per i nostri reattori, non c’è nessun problema” a fermare l’arricchimento.

I negoziati in Russia, cominciati stamani, seguono gli incontri dei mesi scorsi a Baghdad e Istanbul, chiusisi con un nulla di fatto. Il ‘5+1’ (i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza Onu più la Germania) mette oggi sul tavolo del negoziato la rinuncia all’arricchimento al 20 percento, la vendita all’estero delle scorte di uranio arricchito al 20 percento e la chiusura dell’impianto di Qom. In cambio, i negoziatori occidentali sono pronti a cominciare un’attività di assistenza tecnica al Paese mediorientale. Un’offerta che non può bastare a Teheran, che vuole che l’Occidente sospenda le sanzioni, incluso un embargo al petrolio da parte dell’Unione Europea e le restrizioni imposte dagli Stati Uniti. Tra queste, il congelamento dei beni e degli investimenti americani della Banca centrale iraniana.

Nel novembre scorso, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ha pubblicato un rapporto nel quale emergeva che l’Iran aveva “intrapreso attività rilevanti ai fini dello sviluppo di un’arma nucleare”. Teheran nega che il suo programma nucleare abbia finalità militari.

La delegazione iraniana a Mosca è guidata dal capo-negoziatore Said Jalili, mentre quelle dei sei Paesi sono coordinate dall’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Catherine Ashton.

2 Responses to Nucleare, l’offerta di Teheran al ‘5+1’: stop all’uranio se ce lo fornite voi

  1. luca

    18 June 2012 at 14:28

    la capitale dell’Iran è Teheran non Bagdad, questi son errori che nn ti aspetti da queste parti..

    • Maso Notarianni

      18 June 2012 at 14:40

      lapsus, corretto