home » diritti » Sciopero della fame: Sarsuk libero il 10 luglio

Sciopero della fame: Sarsuk libero il 10 luglio

19 June 2012versione stampabile

Mahmoud Sarsak, il 25enne palestinese detenuto in Israele senza processo e senza vedersi formalizzata una accusa,  verrà liberato il 10 luglio in cambio della fine dello sciopero della fame che il giovane calciatore conduce ormai da più di novanta giorni.

SAID KHATIB/AFP/GettyImages

Sarsak, prigioniero in un carcere israeliano da tre anni, dopo tre mesi di sciopero della fame, avrebbe deciso di accettare la proposta delle autorità israeliane. L’ultimo ordine di detenzione amministrativa spiccato contro di lui sarebbe terminato il 22 agosto, ma avrebbe potuto essere di nuovo rinnovato come accaduto negli ultimi tre anni. Sempre senza processo e sempre senza la formalizzazione di un’accusa.

“Mahmoud sarà trasferito domani in un ospedale civile per ricevere cure adeguate e il 10 luglio tornerà a Gaza”, ha confermato il suo avvocato Mohammed Jabarin. La FIFA e molti calciatori ed ex calciatori, in questi mesi, si sono uniti alle proteste di attivisti e asociazioni per chiedere a Israele di rispettare i diritti fondamentali di Sarsak.

Sarsak era stato arrestato il 22 luglio 2009 al valico di Erez tra Gaza e Israele mentre si stava recando in Cisgiordania per giocare una partita di calcio. L’unica accusa mossa da Israele al momento dell’arresto era la presunta appartenenza di Mahmoud alla Jihad Islamica, ma nessun crimine gli è stato mai contestato pubblicamente.

One Response to Sciopero della fame: Sarsuk libero il 10 luglio

  1. Maurizio Mauri

    10 July 2012 at 11:44

    Oggi è il 10 luglio: Mahmoud Al Sarsak è stato liberato?