home » e il mensile » Il racconto/Il rigore più lungo del rigore più lungo del mondo

Il racconto/Il rigore più lungo del rigore più lungo del mondo

22 June 2012versione stampabile

Il piccolo impianto dell’Argentino di Quilmes sembrava lo scheletro di un dinosauro estinto, una carcassa abbandonata fra terreni incolti e piccoli capannoni lasciati in balia della ruggine. La tribuna coperta era in legno, sullo stile degli stadi inglesi anni Trenta, e rimandava a tempi migliori e a partite ben più gloriose. Pur essendo minuscola appariva deserta, malgrado gli sforzi di un centinaio di tifosi dell’Atlanta di animarla con canti e striscioni. Ce n’erano altrettanti al di fuori del recinto e molti di più in giro per Buenos Aires, sintonizzati su Radio AM 570.
Quel giorno allo stadio si entrava solo su invito, come a una festa di laurea o di compleanno.

 

Di Giorgio Ballario, illustrazioni Felix Petruška

Il racconto in versione integrale su E il mensile di luglio, in edicola dal 26 giugno