home » blog » Musicisti progressisti

Musicisti progressisti

25 June 2012versione stampabile

Chi pensasse a una rimpatriata tipo compagni di liceo emersi dal dimenticatoio grazie, o disgraziatamente, dipende dai punti di vista, a facebook, è fuoristrada. La seconda edizione del Prog Exibition, raffinato festival dedicato al progressive di casa nostra e del mondo, ha radunato uno stuolo di artisti storici, accanto a quelli di nuova leva in occasione del quarantesimo compleanno italiano di questo inossidabile genere sonoro. Due serate memorabili nel Teatro Tenda Strisce di Roma, dice chi I was there, il 21 e il 22 ottobre del 2011. Così, a distanza di pochi mesi, da quel Festival sono nati tre cd prodotti da Immaginifica/Aereostella e distributi dalla Edel. Tre cd che metteranno un po’di nostalgia a chi se balla oggi scricchiola per una settimana, ed entusiasmo a chi passa tre ore a pogare e poi non fa una piega. Il primo album, doppio, si intitola, appunto, Prog Exibition, ed è la registrazione dal vivo delle due serate. In passerella, c’è qui lo spazio soltanto per citare, gli Stereokimono (recensiti anche su Nota Bene), gli Arti & Mestieri con la prodigiosa chitarra di Gigi Venegoni, in duetto con Mel Collins dei King Crimson; i New Trolls, che a differenza dei Pooh sono sempre formidabili e mai ridicoli; Jenny Sorrenti con il fratello Alan (Noi siamo figli delle stelle/non ci lasceremo mai/per niente al mondo); la tribute band degli Oak consacrata ai Jethro Tull, con a fianco Maartin Allcock, dei JT dall’89 al ’91.

C’era anche la PFM, che ha approfittato del Festival per registrare il doppio cd Live in Rome, coinvolgendo nientemeno che Ian Anderson, flauto sublime dei Jetro. Gruppi come la PFM godono di sacrosanta immortalità. Ascoltateli in La terra dell’acqua, Boure’e (tu sia benedetto in eterno, immenso Ian!), È festa, e in pezzi che, a dispetto degli anni, meritano un triplice inchino: La carrozza di Hans e Impressioni di settembre.

Il Banco del Mutuo Soccorso fa gli auguri al progressive con un album dal titolo inequivocabile, Quaranta. E mette in fila Ragno, Cento anni e cento occhi, Canto nomade per un prigioniero politico, Evoluzione… Che dirvi? Per certa musica non si trovano parole capaci di spiegarla, di “tradurla”, di raccontarla. Va semplicemente sentita, inspirata a pieni polmoni come si fa con l’aria buona ogni volta che si esce dallo smog delle città. E della malamusica.

Sotto il tendone e sul palco del Tenda Strisce, si diceva, c’erano anche i New Trolls. Ma loro, l’ultimo disco, Live in Milano, lo hanno registrato dal vivo al Teatro Smeraldo, il 30 marzo 2102, durante il concerto – evento La notte dei New Trolls. L’anima prog NT (dichiarata anche in copertina) ha radici profonde, dalle quali è nato un albero che, anno dopo anno, continua a dare frutti squisiti. Se i più giovani non conoscono il disco che la band genovese realizzò molto tempo fa insieme a Fabrizio De André, corra ai ripari scaricandolo (modesto davvero il prezzo) dal sito del batterista Gianni Belleno e soci. Noi che quel disco stupendo lo ricordiamo eccome, ci siamo beati ascoltando il viaggio che i New Trolls hanno compiuto, e fatto compiere agli spettatori dello Smeraldo, grazie alla rivisitazione di alcuni tra i loro brani più famosi. Brividi per gli otto minuti di Paolo e Francesca, per i sempre troppo brevi due minuti e ventidue dell’Allegro dal Concerto Grosso a firma di Luis Bacalov, per L’amico della porta accanto.

Non lasciate che questi quattro piccoli gioielli finiscano nel gran calderone discografico. Fateli vostri, e di certo non ve ne pentirete.

 

Info

– AA.VV, Prog Exibiiton (Immaginifica – Aereostella/Edel)

aereostella.it, edel.it

– PFM, Live in Rome (Immaginifica – Aereostella/Edel)

aereostella.it, edel.it, pfmpfm.it

– Banco del Mutuo Soccorso, Quaranta (Immaginifica – Aereostella/Edel)

aereostella.it, edel.it, bancodelmutuosoccorso.it

– New Trolls, Live in Milano (Immaginifica – Aereostella/Edel)

aereostella.it, edel.it, utunotempore.com