home » esteri » africa » Mali, integralisti danneggiano antica moschea di Timbuctu

Mali, integralisti danneggiano antica moschea di Timbuctu

2 July 2012versione stampabile

Dopo aver distrutto nei giorni scorsi i santuari e le tombe sufi del nord del Mali, i miliziani islamici integralisti del gruppo Ansar ad-Din (Difensori della fede) hanno distrutto il portone d’ingresso dell’antica moschea di Sidi Yahya a Timbuctu. L’ingresso dell’edificio, risalente al XV secolo, era chiusa da decenni per una credenza popolare secondo la quale la sua apertura avrebbe provocato la fine del mondo.

Gli uomini di Ansar ad-Din avrebbero spiegato ad un imam locale di aver distrutto la porta per dimostrare la falsità di questa credenza. Gli integralisti armati hanno distrutto la porta a colpi di piccone, gridando ‘Allah è grande’, mentre la gente del posto – secondo i testimoni – guardava la scena in lacrime.

Dopo la distruzione dei mausolei dei santi, il gruppo, che si dice legato ad Al Qaeda nel Maghreb islamico, aveva minacciato di prendersela con le moschee della città, affermando di agire in rappresaglia contro la decisione dell’Unesco, il 28 giugno, di inserire Timbuctu nella lista del patrimonio mondiale in pericolo.

I ‘talebani del Mali’ hanno preso il controllo delle città del nord la scorsa settimana, cacciando i ribelli laici Tuareg del Movimento nazionale per la liberazione dell’Azawad (Mnla), che il 6 aprile scorso avevano proclamato l’indipendenza del Mali settentrionale. Oggi l’Mnla ha dichiarato di voler combattere i gruppi jihadisti e ha chiesto il sostegno della comunità internazionale.

In quest’area, nel 2006, sono stati scoperti importanti giacimenti di petrolio.

3 Responses to Mali, integralisti danneggiano antica moschea di Timbuctu

  1. CAROLUS

    2 July 2012 at 18:41

    La barbarie islamica prosegue per la sua strada che vuole portarci indietro di oltre mille anni.
    D’altronde ci si chiede cosa l’islam abbia dato alla civiltà: niente di niente.
    I beduini che oggi vivono in grattacieli non li hanno certo costruiti loro.
    La auto che guidano, le medicine, i divani , le case ,il cibo, gli aerei, l’energia elettrica, le lampadine ecc ecc non sono certo frutto della civiltà musulmana che ha saputo soltanto distruggere senza creare nulla.

  2. Andrea

    2 July 2012 at 21:19

    … E commenti del genere ci portano indietro di 90 anni. Complimenti Carolus, continua così!

  3. Flora

    18 July 2012 at 08:07

    Complimenti per il commento (mi riferisco al primo)… ecco un ‘talebano d’Italia’ o ti devo chiamare ‘inquisitore’ di medievale memoria?