home » esteri » americhe » Cile, testamento Pinochet: ci sono gli eredi ma nessuna cifra

Cile, testamento Pinochet: ci sono gli eredi ma nessuna cifra

5 July 2012versione stampabile

L’apertura del testamento originale fatta dal nipote di Pinochet, Augusto, non ha prodotto il risultato sperato da parte della giustizia e del Consiglio di Difesa dello Stato (CDE): valutare l’importo del patrimonio lasciato in eredità e, quindi, recuperare fondi per il fisco.

HECTOR RETAMAL/AFP/GettyImages

Il documento di due pagine, firmato il 3 settembre 2000 da Pinochet e pubblicato ieri, 4 luglio, non contiene dettagli specifici ma specifica solo le percentuali spettanti alla moglie, Lucia Hiriart, ai figli, ai nipoti e ai pronipoti. Si sa, cioè, che metà del patrimonio è stato lasciato a sua mogli e metà al resto della famiglia, ma senza numeri precisi.

Questo, secondo molti, andrebbe a complicare l’eventuale recupero del denaro pubblico di cui l’ex governatore si sarebbe indebitamente appropriato.

Secondo l’avvocato esperto in diritto civile, Etcheberry Leonor, il fatto che il documento non riporti alcuna cifra non deve necessariamente esserer visto “come uno stratagemma per complicare le indagini”.

Il CDE, l’agenzia che difende gli interessi del Tesoro, intanto, sta indagando l’origine della fortuna di Pinochet, al fine di verificare se effettivamente ci sia una possibile frode fiscale e intraprendere azioni di risarcimento danni o ripristinare al tesoro.