home » esteri » americhe » Messico, voti ricontati: confermata vittoria di Nieto

Messico, voti ricontati: confermata vittoria di Nieto

6 July 2012versione stampabile

Il tribunale federale elettorale ha ricontato i voti uno per uno ma per Amlo (il nomignolo del candidato progressista Andres Manuel Lopez Obrador), non c’è stato nulla da fare: il presidente eletto resta il candidato conservatore Enrique Pena Nieto.

Ronaldo Schemidt/AFP/GettyImages

Non c’erano tanti dubbi sul risultato del nuovo conteggio e le speranze di vittoria dei progressisti sono andate scemando con il passare delle ore.

Addirittura Nieto con il secondo conteggio ha ottenuto più voti, almeno 100mila in più.

Era stato proprio il candidato progressista a chiedere al tribunale di ricontare i voti, che a suo dire erano stati manipolati.

Le proteste erano arrivate in forma massiccia anche dalla società civile messicana che ha denunciato brogli, compravendita di voti e anche una imbarazzante e illegale continuazione della campagna elettorale nel giorno del voto. Tutto questo non è servito per dare una mano a Amlo che per qualche istante ha assaporato la possibilità di portare a casa un risultato storico.

Obrador per la seconda volta consecutiva esce sconfitto alle elezioni presidenziali. Nel 2006 con solo lo 0,5 per cento di scarto aveva perso contro Felipe Calderon.

Oggi perde contro Pena Nieto. Il Messico ha dimostrato di essere un Paese conservatore.